Radiatore e riscaldamento

Il radiatore, inteso come radiatore per il riscaldamento (anche chiamato calorifero o termosifone) è un componente dell’impianto di riscaldamento di un’abitazione o di un locale. Solitamente esso è composto da elementi verticali uniti assieme per arrivare alla superficie sufficiente per riscaldare quella determinata stanza. Con il termine radiatore viene spesso associata la parola radiante perché irradia calore nell’ambiente (fonte Wikipedia).

radiatore per riscaldamento

In quasi la totalità delle case italiane il radiatore è scaldato da acqua calda passante in esso che viene a sua volta scaldata da una caldaia a gas metano. Esistono molti tipi di radiatori che vedremo nelle prossime sezioni, le differenze tra un radiatore e l’altro sono nel materiale di costruzione : ghisa, acciaio o alluminio. Un’altra caratteristica è il funzionamento: elettrici, gas, ad olio ed infine variano le forme indipendentemente dalle esigenze e dagli usi.

Il radiatore è, come appena accennato, un composto di elementi uniti tra loro che variano in base al volume della stanza da riscaldare, ecco quindi che il calcolo dei radiatori rispetto ai metri cubi è fondamentale per non avere una casa sottodimensionata o sovradimensionata. Oltre al calcolo dei radiatori è fondamentale la temperatura nelle diverse stanze che non dovrebbe essere la stessa, in bagno, cucina e camere dovrebbe essere minore mentre nella zona giorno maggiore.

I radiatori sono diventati col passare degli anni anche oggetti di design e di arredamento e questo è dovuto al fatto che si sono pensate case diverse rispetto al passato, che la dispersione di calore è minore e quindi si necessita di termosifoni contenuti e che con l’avvento dell’alluminio e l’acciaio nel settore si è potuto pensare a nuove forme visto la malleabilità dei materiali.

radiatore

Infine, i radiatori possono essere installati in più parti della casa distinguendo così i radiatori orizzontali da quelli verticali a quelli scalda salviette a quelli a battiscopa.